Saturday, July 11, 2020
Home A Pesca Di Immondizia I fatti vostri: perchè gettare una bioplastica in mare non è un...

I fatti vostri: perchè gettare una bioplastica in mare non è un buon gesto?

Nella giornata di ieri 12 giugno durante la famosa trasmissione “I fatti vostri” su Rai 2 l’inviata annuncia le seguenti parole: “È biodegradabile, si scioglierà in breve tempo in mare“. E lancia una bottiglietta in mare.

Ma perché è successo tutto ciò? Durante una pulizia della spiaggia di Mola di Bari un volontario di Retake ritrova una bottiglia contenente 31 messaggi. Questa bottiglia di mais è il frutto di una tradizione di famiglia per la Madonna. Viene buttata in mare ogni anno, appunto il 31 maggio. Il ragazzo pubblica il ritrovamento sui social e I fatti vostri fa incontrare i due. Se non fosse che durante l’incontro l’inviata ributta in mare la bottiglia sostenendone la biodegradabilità. Ma per fortuna il volontario di Retake è tornato a riprenderla.

Come annunciato dalla nostra fonte Clean Sea Life, nessuna bio plastica si scioglie rapidamente in mare. Infatti in un noto articolo di Focus si evidenzia come un prodotto di questo tipo nella peggiore delle ipotesi deve sciogliersi almeno per il 90% entro 6 mesi secondo la normativa europea. E il restante 10%?

Capite tutti che mostrare un tale gesto in una TV nazionale con uno share molto alto non è il massimo della comunicazione. Il gesto non solo potrebbe essere emulato ma anche frainteso. E potrebbe invalidare tante battaglie fatte a nome del “Plastic free“.

Ci auguriamo che nella prossima puntata a disposizione la trasmissione possa dedicare un momento di sensibilizzazione su questa tematica. Perché gettare una bioplastica in mare non è un buon gesto!

PS: se non hai visto il video clicca qui.

Il frame del video prodotto da Clean Sea Life

Andrea De Nigris
Ingegnere energetico amante del mare con la forte passione per la pesca e la sostenibilità. Incomincia a pescare all'età di 5 anni sulle coste nel nord Salento. Prima con la canna fissa, poi pesca subacquea e dopo la maggior età pratica la pesca a fondo, lo spinning e la pesca dalla scogliera. Il 12 marzo 2015 fonda la pagina Facebook "La pesca in mare". Nel 2016 fa partire la serie di eventi "A pesca di immondizia Italia".

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisment -

più letti

La pesca sportiva e ricreativa è pronta a ripartire

L'8 aprile scorso FIPSAS e FIOPS hanno dichiarato congiuntamente attraverso le loro pagine Facebook di voler riaprire la pesca sportiva e ricreativa nella fase...

La lettera FIPSAS a Conte e ai Ministri per la riapertura della pesca sportiva e ricreativa

Di seguito pubblico la lettera a firma del Presidente Mattioli indirizzata al Presidente dei Ministri, avv. Giuseppe Conte, al Ministro delle Politiche Agricole e...

La bufala della pesca fermata per sei mesi

Un po' in tutti i gruppi e in diversi profili personali notiamo che si sta diffondendo la notizia che la pesca sportiva e ricreativa...

La lettera FIPSAS ai Governatori delle Regioni per la riapertura della pesca sportiva e ricreativa

Questa mattina ho pubblicato un resoconto dei fatti accaduti nelle ultime 48 ore. Nell'articolo (potete leggerlo cliccando qui) informavo tutti voi della news riguardante il...