La differenza tra tonno, alletterato, tombarello e palamita

Ormai ci siamo, il periodo è quello che aspettavamo tutto l’anno, l’autunno è alle porte e tantissimi pelagici stanno accostando. Ma oggi non parleremo di come insidiare una di queste specie, bensì di come riuscire a distinguere con assoluta certezza le quattro specie appartenenti alla famiglia degli “sgombridi” più facilmente catturabili in questo periodo.

Questo articolo vuole dunque aiutare i neofiti, e non solo, a prendere coscienza di ciò che si cattura, non solo per rilasciare pesci che possono raggiungere taglie molto maggiori, ma anche per evitare di incorrere in pesantissime sanzioni in caso di tonno rosso trattenuto.

Ma veniamo ora al dunque, la tabella che apporto sotto vi toglierà ogni dubbio per il riconoscimento!

*È corretto specificare che in realtà esistono 4 diverse specie di tombarello, tutte appartenenti al genere Auxis, ma per semplicità riportiamo solo la specie Auxis thazard. Le caratteristiche distintive delle specie rimangono comunque le stesse

Il rispetto delle misure minime ci mette al riparo da sanzioni, ma non sarebbe comunque eticamente corretto trattenere pesci che possono diventare esponenzialmente più grossi. Spesso si catturano alletterati del peso di 200/300 grammi non sapendo che questo pesce può superare i 12 chili! Detto ciò, non vado oltre, perché è un tema delicato che meriterebbe un articolo a sé. Spero che anche l’appuntamento di questa settimana vi sia stato utile e abbiate imparato qualcosa di nuovo. Al prossimo articolo, tutti i mercoledì con La Pesca in Mare.

Fabio Bottero

Pescatore sportivo e ricreativo, classe '99. Nato a Venezia, sono cresciuto alieuticamente sul mare ligure di Ponente. Ho iniziato a pescare fin da piccolo con la lenza a mano, un guadino e poco più. Non ho una tecnica preferita perché adoro praticarle tutte o quasi. Che sia spinning ai predatori, bolentino, surf casting  o traina, trovo in ognuna di esse una caratteristica affascinante. Sono un agonista ormai da diversi anni grazie al Tuna Club RDF. In questi anni  sto studiando biologia per fortificare e completare la mia conoscenza del mare e della pesca.