Mazara del Vallo, sub circondato da squali. La Capitaneria: massima attenzione

0
1150

Trovarsi circondato da un branco di squali durante una battuta di pesca dedicata alle ricciole è un’esperienza forse più unica che rara nel nostro Mediterraneo. Ma è quello che è successo a Benjamin Romeo. Il ragazzo si trovava impegnato a pescare in mare a 700 metri dalla riva, nei pressi di Mazara del Vallo, in compagnia del padre di supporto sulla barca.

Benjamin, avendo sparato un colpo ad una ricciola che si trovava lì con il branco, racconta come gli animali non si siano spostati, comportamento molto strano quando viene ferito un componente del branco. Infatti, guardando meglio, il motivo c’era: alcuni squali di circa 3 metri si apprestavano a circondarlo. Il ragazzo è rimasto per circa un minuto con gli squali che si allontanavano e si avvicinavano, finché vedendo la barca del padre avvicinarsi, non è riuscito a risalirvici.

Benjamin, una volta al sicuro sulla barca ha appreso con i suoi occhi che gli squali erano circa una ventina e così il ragazzo ha avvistato la Capitaneria di porto. 

La notizia è stata presa in carico dalla stessa Capitaneria, tanto da diramare una comunicazione sul territorio di competenza dove si invita a porre attenzione qualora di dovessero svolgere attività subacquee oppure attività come windsurf, kite-surf ecc. Inoltre qualsiasi avvistamento deve essere segnalato alla Sala operativa della Capitaneria di Porto di Mazara.

Foto di repertorio da Pixabay