VIAGGI DI PESCA: consigli per un viaggio di pesca all’estero

0
2130

Carissimi lettori de “La pesca in mare”,

sono Fernando Rosiello, un pescatore sportivo che gira il mondo alla ricerca di catture spettacolari e di esperienze adrenaliniche.

Nella mia vita, ho visitato quasi tutti i continenti e ho avuto modo di confrontarmi con pittoreschi usi e costumi di molti popoli, non solo in termini generici, ma anche in termini di pesca.

Prima di partire per la nostra avventura di pesca dobbiamo valutare bene la meta da scegliere.

I voli:

Molto spesso, le mete più pescose non sono collegate alla nostra città mediante voli diretti. Questo fattore può rivelarsi per noi un’arma a doppio taglio, ovvero:

  • Probabilmente, i voli saranno meno costosi, a causa di uno o più scali per raggiungere la meta finale;
  • Sebbene gli scali ci possano far risparmiare qualcosa in termini economici, questi ridurranno il nostro tempo effettivo da trascorrere nella meta desiderata e accresceranno la nostra stanchezza.

Per provar a risparmiare sul costo dei voli, ci sono 3 modi:

  • Selezionare il volo non appena esso diventa disponibile online;
  • Scegliere il volo, e quindi anche la sistemazione, poco prima della partenza (i cosiddetti “last minute”);
  • Affidarsi a dei pacchetti, un po’vincolanti, di famose agenzie, quali TRIVAGO e BOOKING.COM.

Sistemazione:

La sistemazione è un punto fondamentale della nostra vacanza di pesca. Essa dipende molto dalle possibilità economiche del viaggiatore e dalla meta selezionata.

Bisogna tener conto che, nella maggior parte dei casi, è necessario selezionare alberghi di fascia alta, specialmente se si viaggia nel continente asiatico, dove molti dei loro 4 stelle equivalgono ai nostri 2 stelle. Per risparmiare sulla sistemazione, il discorso è lo stesso di quello fatto precedentemente per i voli. E’ consigliabile verificare la distanza della sistemazione dal mare o dal porto.

In molti posti esotici, la struttura si troverà molto probabilmente sulla spiaggia, sarà quindi nostra premura chiedere anticipatamente se pescare da riva è consentito. Prima di prenotare, è sempre consigliato visualizzare le recensioni della struttura su Google o su TRIP ADVISOR, per evitare spiacevoli sorprese.

La scelta della meta:

Per la scelta della meta, è consigliabile tener conto dei seguenti parametri:

  • Meteo;
  • Tecnica di pesca preferita;
  • Preda che si intende insidiare;
  • Costo della vita in loco;
  • Fama della destinazione;
  • Contatto sul posto.

Gran parte delle destinazioni esotiche hanno un clima molto diverso a seconda delle stagioni. Ciò ha una grandissima influenza sulla pesca e ci potrebbe far giungere nella meta tanto sognata, senza la possibilità di insidiare la specie richiesta.

La meta va scelta anche a seconda della tecnica di pesca che prediligiamo, poiché ci sono alcuni posti, come le Maldive, dove pescare da terra non è consentito sulla stragrande maggioranza degli atolli.

Il costo della vita è un altro parametro fondamentale da visionare attentamente. Esso determinerà anche il costo della vostra eventuale uscita in barca in charter.

La fama della destinazione è molto importante: attesta la presenza di molto pesce da insidiare e riduce la possibilità di “cappotti”, accrescendo però il costo del charter selezionato.

Il parametro più importante è il contatto sul posto. Se avete un amico in loco, specialmente se pescatore, egli potrà darvi informazioni certe riguardo tutti gli altri parametri e vi garantirà una vacanza di pesca da sogno.

Attrezzatura:

Se scegliete di pescare da terra, vi consiglio vivamente di portar con voi la vostra attrezzatura. Sconsiglio le canne da viaggio a causa della loro poca elasticità, a meno che esse non entrino completamente nel bagaglio da stiva, facendoci risparmiare i soldi del bagaglio extra.

Sull’attrezzatura, non comprate articoli economici e di dubbia provenienza…in molte destinazioni troverete pesci grandi e dentuti. Scegliete solo attrezzatura di fascia alta e non troppo sottodimensionata, scegliete la qualità e non la quantità.

La nostra breve guida introduttiva sull’organizzazione dei viaggi di pesca si conclude qui. A presto con la mia esperienza di pesca all’estero in Costa Rica.