Catturata spigola da record a Fiumicino

Chiunque sia nato a Roma o provincia è impossibile che non sia andato a pescare a Fiumicino. Anzi, a dirla tutta, è impossibile non essere andato almeno una volta nella vita a pescare le spigole a Fiumicino. Ogni regina del mare, la spigola, trasmette sempre qualcosa di speciale e non parliamone se questa spigola pesa ben più di 8 chili. Un’emozione intensa vissuta da un giovane romano, Francesco Baroni, amante della pesca che pochi giorni fa ha realizzato questa impresa: pescare la regina da record!

Frankie ha postato le foto dell’esemplare sulla sua pagina Facebook. Le stupende parole che accompagnavano le foto sono state condivise anche sulla nostra pagina “La pesca in mare“: troppo emozionante la dedica al padre, ovvero chi gli ha trasmesso l’amore per la pesca e un grande insegnamento: “Nella pesca come nella vita bisogna crederci sempre, dare il massimo“. Di seguito la dedica completa:

Ciao papà,
sai, mi manchi… che peccato non poterti raccontare tante cose. Questa notte mi sei mancato da morire! Ricordo ancora quando ero poco più alto di 130 cm e pesavo al massimo 30 kg tu mi regalasti la prima canna di bambù, che emozione!
Da lì le sveglie di mattina presto per andare a pesca e tu che mi dicevi sempre “Stà attento!”. Il più delle volte portavo a casa pesciolini minuscoli e tu e mamma per farmi contento li pulivate con tanta pazienza, li cucinavate e li mangiavamo tutti insieme.
Oggi a distanza di tanti anni, anche se non ci sei più, coltivo ancora quella sana passione della pesca, che tu mi hai trasmesso e che mi fa stare bene.
Avrei solo voluto farmi qualche pescata in più con te, avrei voluto avere più tempo… questa eccezionale e straordinaria cattura la dedico a te che, come me, amavi pescare. Nella pesca come nella vita bisogna crederci sempre, dare il massimo.
Ieri sera ho avuto la bravura, la tenacia, la costanza, ma anche un po’ di culo di pescare questa spigola di mare di oltre 8 kg.
Raramente si vedono pesci di queste dimensioni e mi sembra quasi che sia un tuo dono. Ora mi godo questo momento che ancora non mi sembra reale e dedico a te quest’incredibile impresa!

Insomma, la pesca come scuola di vita. Anche perché chi non conosce bene la pesca sportiva e ricreativa non sa che è un hobby tramandato di generazione in generazione, di padre in figlio, di nonno in nipote. Insomma, per i più passionali, un’antica arte, propedeutica alla vita!

Andrea De Nigris

Ingegnere energetico amante del mare con la forte passione per la pesca e la sostenibilità. Incomincia a pescare all'età di 5 anni sulle coste nel nord Salento. Prima canna fissa, poi pesca subacquea e dopo la maggior età pratica la pesca a fondo, lo spinning e la pesca dalla scogliera. Il 12 marzo 2015 fonda la pagina Facebook "La pesca in mare". Nel 2016 fa partire la serie di eventi "A pesca di immondizia Italia".

Inline